Toscana, semplificazioni per le piscine – Progettazione costruzione e manutenzione piscine, legislazione, corsi e informazioni

Toscana, semplificazioni per le piscine

Pubblicate le Linee Guida dello Sblocca Cantieri

Il D.Lgsl. 32 del 18 aprile 2019, noto come Sblocca Cantieri, ha introdotto significative novità in tema di semplificazione delle autorizzazioni delle opere in zona sismica.

La Regione Toscana non si smentisce mai ed emana per prima le proprie linee guida sugli interventi privi di rilevanza o a ridotta rilevanza ai fini della pericolosità sismica, in attesa di quelle del MIT  (Ministero Infrastrutture e Territorio) alle quali dovrà successivamente adeguarsi.

Quindi per ora c’è una novità riguardo l’autorizzazione della costruzione di piscine interrate in zona sismica.

La disposizione è contenuta nell’Allegato B alle Linee Guida di prima applicazione delle disposizioni in materia di costruzioni in zone sismiche di cui all’articolo 3 del decreto legge 18 aprile 2019, n.32 (Disposizioni urgenti per il rilancio del settore dei contratti pubblici, per l’accelerazione degli interventi infrastrutturali, di rigenerazione urbana e di ricostruzione a seguito di eventi sismici), pubblicato sulla Gazzetta ufficiale 18 aprile 2019, n.92 ed entrato in vigore in data 19 aprile 2019.

L’Allegato B, dal titolo Interventi “privi di rilevanza” nei riguardi della pubblica incolumità (art. 94 bis c. 1 lett. c) Paragrafo 3.4 delle Linee Guida approvate con la deliberazione della Giunta regionale toscana . A Nuove costruzioni contiene un elenco dettagliato, non indicativo, degli interventi privi di rilevanza per le costruzioni in zona sismica. In tale elenco compare anche:

A.7 Piscine fisse entro terra con altezza delle pareti inferiore a 2,5 m ad eccezione di situazione geologico tecniche sfavorevoli e/o di pericolosità elevata e/o molto elevata così come definito dagli strumenti urbanistici

Come detto sopra, questa situazione non è definitiva, perchè bisogna verificare cosa sarà contenuto nelle Linee Guida del Ministero. Naturalmente, non si sa quando verranno emanate e quindi forse si potrà utilizzare questa situazione per la prossima stagione.

Per consultare la documentazione della Regione clicca QUI.