Si apre il dibattito sul tema del lavoro in piscina – Progettazione costruzione e manutenzione piscine, legislazione, corsi e informazioni

Si apre il dibattito sul tema del lavoro in piscina

Un utente ci scrive:

“Buongiorno, mi chiamo Gianluca e sono il responsabile di un piccolo centro sportivo (piscina pubblica + palestra). La struttura viene gestita attraverso una società a responsabilità limitata. Volevo conoscere e approfondire due questioni:
la prima su come viene inquadrato a livello contrattuale la figura dell’istruttore (di nuoto, fitness, ecc), e se siete preoccupati della prossima riforma sul m…ercato del lavoro (eliminazione delle false partite iva, ridimensionamento contratti a progetto,ecc). Ovviamente è prematuro tirare delle considerazioni solo su indiscrezioni dei giornali, ma intanto prepararsi e confrontarsi su un problema che in futuro interesserà tutte le gestioni (anche le ASD) potrebbe essere utile.
La seconda questione riguarda l’apertura di un Centro Attività Motoria (CAM), ovvero le attività di fitness acquatico possono essere considerate allo stesso modo di quelle svolte in una palestra, con conseguente necessità di un direttore tecnico laureato in Scienze Motorie, presenza di un medico dello sport, ecc…..Ovviamente queste “limitazioni” sono necessarie nella mia regione (Umbria), ma anche in molte altre le normative regionali indicano i requisiti per aprire una CAM.
Grazie in anticipo per tutte le informazioni/commenti che vorrete darmi.”

QUI per leggere la discussione