Regione Toscana, si ricomincia con le deroghe del Regolamento sulle piscine

Non ci sono soldi per ristrutturare le piscine ed adeguarle alle norme entrate in vigore dopo anni ed anni di proroghe, discussioni, dibattiti, raccolta di firme, proposte, rinvii.

E quindi il Comune di Chianciano Terme, attraverso la proposta del presidente della terza commissione Sanità, Stefano Scaramelli, ha formalmente chiesto alla Regione una ulteriore proroga alla entrata in vigore del nuovo Regolamento sulle piscine, prevista per il 16 marzo.

Qualunque commento a tale situazione, che ormai sta diventando paradossale, è superfluo.

Leggi l’articolo QUI e QUI