Professione Acqua organizza il corso per RSPP Aziendale

Programma del corso RSPP – Datori di lavoro per il settore PISCINE  

 

 

Data e luogo:

Il corso si terrà nei giorni giovedi 15 e venerdi 16 aprile 2010 presso il Parc Hotel Paradiso a Castelnuovo del Garda (VR). 

 

 

 

Destinatari del corso: 

Secondo l’ art. 2, comma 1, lett. b), D.Lgs. 81/08 e s.m.i. – Definizione di datore di lavoro: Soggetto titolare del rapporto di lavoro con il lavoratore o, comunque, il soggetto che, secondo il tipo e l’assetto dell’organizzazione nel cui ambito il lavoratore presta la propria attività, ha la responsabilità dell’organizzazione stessa o dell’unità produttiva in quanto esercita i poteri decisionali e di spesa. (…omissis…)Possono quindi frequentare il corso tutti i datori di lavoro di ditte, associazioni, società sportive che si occupano, a vario titolo, di costruzione, manutenzione, gestione di piscine, organizzazione di eventi sportivi o di attività tecniche in piscina. 

 

Gli obblighi di formazione del datore di lavoro: 

 

Art. 34, D.Lgs. 81/08 e s.m.i. – Svolgimento diretto da parte del Datore di lavoro dei compiti di prevenzione e protezione dai rischi

1.(…)  il datore di lavoro può svolgere direttamente i compiti propri del servizio di prevenzione e protezione dai rischi, di primo soccorso, nonché di prevenzione incendi e di evacuazione, nelle ipotesi previste nell’ ALLEGATO 2 dandone preventiva informazione al rappresentante dei lavoratori per la sicurezza ed alle condizioni di cui ai commi successivi.

 

Allegato 2 

Il Datore di lavoro può svolgere personalmente il compito di RSPP aziendale nei seguenti casi:

  1. Aziende artigiane e industriali (1)                     fino a 30 Lavoratori
  2. Aziende agricole e zootecniche                         fino a 30 Lavoratori
  3. Aziende della pesca                                      fino a 20 Lavoratori
  4. Altre aziende                                              fino a 200 Lavoratori(1)

Escluse le aziende industriali di cui all’art. 1 del decreto del Presidente della Repubblica. n. 17 maggio1988, n. 175, e successive modifiche, soggette all’obbligo di dichiarazione o notifica ai sensi degli articoli 4 e 6 del decreto stesso, le centrali termoelettriche, gli impianti ed i laboratori nucleari, le aziende estrattive e altre attività minerarie, le aziende per la fabbricazione ed il deposito separato di esplosivi, polveri e munizioni, le strutture di ricovero e cura sia pubbliche sia private. 

 

1- bis. Salvo che nei casi di cui all’articolo 31, comma 6, nelle imprese o unità produttive fino a cinque lavoratori il datore di lavoro può svolgere direttamente i compiti di primo soccorso, nonché di prevenzione degli incendi e di evacuazione, anche in caso di affidamento dell’incarico di responsabile del servizio di prevenzione e protezione a persone interne all’azienda o all’unità produttiva o a servizi esterni così come previsto all’articolo 31, dandone preventiva informazione al rappresentante dei lavoratori per la sicurezza ed alle condizioni di cui al comma 2-bis; 

 

2. Il datore di lavoro che intende svolgere i compiti di cui al comma 1, deve frequentare corsi di formazione, di durata minima di 16 ore e massima di 48 ore, adeguati alla natura dei rischi presenti sul luogo di lavoro e relativi alle attività lavorative, nel rispetto dei contenuti e delle articolazioni definiti mediante accordo in sede di Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano, entro il termine di dodici mesi dall’entrata in vigore del presente decreto legislativo. Fino alla pubblicazione dell’accordo di cui al periodo precedente, conserva validità la formazione effettuata ai sensi dell’articolo 3 del decreto ministeriale 16 gennaio 1997, il cui contenuto è riconosciuto dalla Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano in sede di definizione dell’accordo di cui al periodo precedente.(arresto da tre a sei mesi o con l’ammenda da 2.500 a 6.400) 

 

3. Il datore di lavoro che svolge i compiti di cui al comma 1 è altresì tenuto a frequentare corsi di aggiornamento nel rispetto di quanto previsto nell’accordo di cui al precedente comma. L’obbligo di cui al precedente periodo si applica anche a coloro che abbiano frequentato i corsi di cui all’articolo 3 del decreto ministeriale 16 gennaio 1997 e agli esonerati dalla frequenza dei corsi, ai sensi dell’articolo 95 del Decreto legislativo 19 settembre 1994, n. 626.  

 

 

 

Programma del corso (secondo quanto previsto dall’Art. 3, Decreto Ministeriale 16 marzo 1997 – Formazione dei datori di lavoro)  

 

Giovedi 15 aprile  

Ore  9.00

Il quadro normativo in materia di sicurezza dei lavoratori e la responsabilità civile e penale

Avv. Andrea Morabito                                      

 

Coffee break

 

Appalti, lavoro autonomo e sicurezza

Avv. Andrea Morabito      

                              

Ore 13.00

Pausa pranzo 

 

Ore 14.00

Gli organi di vigilanza e di controllo nei rapporti con le aziende. La tutela assicurativa, le statistiche ed il registro degli infortuni

La prevenzione sanitaria

Tecnico della Prevenzione Ettore Guarnieri         

                        

Coffee break 

 

L’informazione e la formazione dei lavoratori.

Arch. Fabrizio Rocchia 

                                                      

Ore 18.00

Fine lavori  

 

Venerdi 16 aprile  

Ore 9.00

La valutazione dei rischi

Arch. Fabrizio Rocchia         

                                        

Coffee break 

 

Il piano di autocontrollo in piscina

Dott. Rossana Prola           

                                                 

I rapporti con i rappresentanti dei lavoratori

Arch. Fabrizio Rocchia       

                                         

Ore 13.00

Pausa pranzo 

 

Ore 14.00

I principali tipi di rischio in piscina e le relative misure tecniche, organizzative e procedurali di sicurezza

I dispositivi di protezione individuale

Dott. Rossana Prola        

                                              

Coffee break 

 

La prevenzione incendi ed i piani di emergenza

Arch. Fabrizio Rocchia         

                                       

TEST DI VALUTAZIONE FINALE 

 

Ore 19.00 

Consegna attestati e fine lavori 

 

Materiale didattico 

Ai partecipanti verrà consegnato il seguente materiale didattico: 

  • CD contenente i files in pdf di tutte le slides proiettate dai relatori e il testo di tutta la normativa sulle sicurezza in versione integrale;
  • Cartellina contenente fogli per appunti e penna biro;
  • Diploma personalizzato.

 

Organizzazione e costi 

Il costo del corso è di euro 280 iva compresa. Chi si iscrive entro il 2 aprile potrà versare la somma scontata pari a 250 euro iva compresa. Il costo comprende la frequenza al corso, i coffee break, i pranzi, il materiale didattico e il diploma di partecipazione. Sono esclusi il pernottamento e la cena.Per la sistemazione alberghiera è stata stipulata una convenzione con il Parc Hotel Paradiso, dove si svolgerà il corso, che si trova a Castelnuovo del Garda (VR), in Via Brolo 2, tel. 0456405811. Indicazioni per il navigatore: Via Valeggio 17 – Peschiera del Garda (VR) Ingresso Golf Club Paradiso.  Sito web: www.parcohotel.it 

Pernottamento:

  • 70,00 euro per persona iva compresa in camera singola.
  • 55,00 euro per persona iva compresa in camera doppia. 

 

Modalità di pagamento 

E’ possibile effettuare il pagamento del corso tramite bonifico bancario: IT18 F076 0111 5000 0008 9522 486 intestato a Professione Acqua srl – causale Corso RSPP c/o Banco Posta – Agenzia di Castiglione delle Stiviere (MN).       

La ricevuta del bonifico va inviata, unitamente alla scheda di partecipazione compilata, al numero di fax: 0376/855436. La scheda può essere scaricata dal sito internet oppure richiesta al numero 0376854931. La restituzione della somma versata è possibile entro e non oltre il 2 aprile 2010. Il soggiorno in hotel andrà invece pagato in loco al momento della partenza. 

 

Relatori: 

Rossana Prola – Fisico, Amministratore PROFESSIONE ACQUA srl, consulente impianti natatori 

Ettore Guarnieri – Tecnico della prevenzione, ASL Provincia di Mantova 

Fabrizio Rocchia – Architetto specialista nei temi della sicurezza 

Avv. Andrea Morabito – Responsabile legale di Professione Acqua srl

 

Clicca qui per scaricare la scheda di adesione al corso

Clicca qui per scaricare la brochure del corso