Perle scolastiche

 
LETTERATURA
Leopardi

Giacomo Leopardi è stato un poeta di fama mondiale. Nacque a Recanati da un padre ed una madre e passò tutta la vita in una cantina buia a studiare e scrivere. Era molto brutto, gobbo e non lo voleva nessuno. Quindi non si faceva vedere in giro. Però si era innamorato di una ragazza, Silvia che ovviamente con lui non ci stava . Allora per disperazione le scrisse una poesia che non è servita a nulla. Lui rimase in cantina e lei si sposò qualcun altro. La caratteristica principale delle sue poesie è che sono lunghissime ed è difficile ricordarle però sono molto amate. Purtroppo stando sempre al buio e da solo e mangiando poco si prese un sacco di malattie e i suoi genitori lo mandarono a Napoli per non essere contagiati. Qui morì a casa di un amico, vecchio e triste perché non aveva mai avuto una donna.

Voto: 9.17

ZOOLOGIA
Gli insetti

Quando una animale è molto piccolo e si ciba i erbe viene nominato insetto. Gli insetti sono distribuiti su tutta la terra, eccetto il mare. L’insetto più importante è il lombrico perché serve a concimare la terra e a pescare i pesci. Gli insetti possono essere colorati, come la coccinella, o neri come il topo. Se sono colorati è per farsi riconoscere dai predatori ed essere catturati più velocemente, in caso contrario è un modo per nascondersi. Ovviamente dipende dal tipo. Una caratteristica degli insetti sono le antenne che servono per parlarsi in silenzio. Più lunghe sono più l’insetto ama comunicare. Non tutti gli insetti sono positivi, ad esempio l’ape ha il difetto di pungere le persone e per questo va cacciata. Per farlo bisogna depositare il miele per terra, così le api che ne sono ghiotte si lanciano per mangiarlo. A quel punto sono catturate e vengono rinchiuse negli alveari. Altrimenti basta ammazzare l’ape regina e muoiono tutte, ma è un po’ più complicato.

Voto: 9.13

GEOGRAFIA
L’Africa

Dove ci sono gli africani e le scimmie c’è l’Africa. Gli africani sono tutti neri a parte gli occhi e vivono nelle tende.Per mangiare vanno a caccia di leoni e di tigri che sono feroci. In Africa non fa mai freddo perchè c’è sempre il sole sopra e infatti gli africani non sanno sciare. Penso che un po’ gli dispiaccia perchè è bellissimo. Qua e là si incontrano vari deserti, il più famoso è quello dei Gobbi e infatti ci sono un sacco di cammelli che hanno due gobbe dove tengono l’acqua per gli esploratori. Se il cammello è femmina si chiama dromedario e di gobba ne ha solo una. L’africa è stata scoperta da Magellano che era un marinaio che gli piaceva scoprire terre. Prima non c’era niente e infatti nessuno ci andava. Poi in Africa ci sono tante zanzare che si chiamano malarie, e anche delle formiche che mangiano tutto anche le macchine:sono le termiti che vivono in dei grattacieli di terra e foglie. L’Africa finisce a sud dove c’è il mare.

Voto: 9.11

STORIA
I primitivi

Gli uomini primitivi derivano da Adamo ed Eva. Inizialmente erano più o meno delle scimmie e non sapevano nemmeno parlare. Poi si sono evolute. L’uomo di Neanderthal * è stata la specie umana con più successo di tutte. Aveva infatti imparato a camminare in piedi ed ad usare un po’il cervello prima degli altri. Oggi è rimasto solo un uomo di Neanderthal che è una femmina, si chiama Lucy e vive in Africa. Questa specie mangiava un po’ di tutto ma soprattutto gli uomini erectus perché profumavano di scimmia. Dopo molti anni agli uomini di Neanderthal si staccò la coda e diventarono uomini sapiens. Senza coda potevano finalmente usare il cervello e inventare la ruota il fuoco e tutte quelle cose che servono per non vivere sotto i ponti.

Voto: 8.95

VARIE
Gli eschimesi

Gli Eschimesi sono gli abitanti della Neve. Si dividono in due gruppi, quelli che stanno al Polo Nord e quelli che stanno al Polo sud. Non si incontrano mai. Vivono negli Igloo che sono delle grotte di ghiaccio in cui non si può ovviamente avere il riscaldamento sennò si sciolgono e dormono all’aperto. Allora si vestono di foche e riescono a sopravvivere. Mangiano pesci e orsi bianchi in quantità e hanno un solo giorno all’anno perché la notte dura sei mesi. Sono utili perché quando arrivano gli esploratori tirano le slitte e fanno da guide per tutte le zone in cui si trova la neve. Il nemico degli eschimesi è lo Yeti . Si tratta di un enorme uomo bianco che gira nudo tra i ghiacci a caccia di eschimesi. Nessuno lo ha mai visto però si sa che esiste.

Voto: 8.74 

ZOOLOGIA
Gli animali domestici

Quando un animale sta a casa si dice che è domestico. Però non tutti possono stare a casa perchè sono troppo grandi come l’elefante.Però in africa i negretti li tengono in casa e allora hanno le case molto alte.Qui però non si può. Io tengo un gatto che si chiama Cicero ,è nero e ovviamente è domestico perchè sta con la mamma nel divano. Quando ha fame miagola e miagola e allora bisogna darci da mangiare.La cosa bella è che non lo devi tenere al guinzaglio come il cane di mio cugino perchè non scappa. La mia zia Nina invece ha un serpente domestico e lo tiene in una scatola di vetro.La mamma dice che fa schifo perchè è lungo ma lei dice che è buono e mangia solo i topolini e non la mia mamma.Questo serpente si chiamam Ugo. Se la maestra mi promuove i miei genitori mi regalano un cane,forse.Solo se me lo merito.Vorrei uno di quei cani con la coda che fanno scappare i ladri però non deve essere troppo grande sennò non ci sta. Un po’ invidio i negretti.

Voto: 8.72 

LETTERATURA
La divina commedia

La Divina Commedia è il più famoso libro scritto da Dante. E’ stato iscritto in terzetti in una pergamena e tramandato ai posteri mediante la stampa. Narra della vacanza di Dante nell’aldilà ed è diviso in quattro parti: la selva oscura, L’Inferno, Il Paradiso e il Purgatorio. Per sfuggire ad una pantera Dante si rifugia nell’inferno dove trova tutti i peccatori possibili ed immaginabili. L’inferno brucia costantemente e Dante è terrorizzato dai diavoli che puniscono gli infedeli.Penso che sia stato a suo agio solo nel girone delle prostitute perché ha conosciuto Cleopatra e la Gioconda. Dal momento che Dante odiava i Papi in inferno li trova quasi tutti tranne San Pietro. Per fortuna trova una guida, Virgilio, e riesce ad uscirne sano e salvo.Nel Purgatorio ci stanno i bambini appena nati mentre in Paradiso trova tutte le anime oneste. Virgilio non ci può entrare perché era un malfattore e allora la nuova guida diviene Beatrice che da giovane era stata la sua amante.Alla fine del Paradiso incontra Dio, Gesù e tutti i Santi che banchettano beati. A quel punto Dante si converte e la divina Commedia finisce.

Voto: 8.69

ANATOMIA
La vista

La vista passa attraverso gli occhi. Senza gli occhi non si vede. Ogni occhio è fatto da un iride, una papilla e numerose ciglia che servono a proteggere gli occhi dalle vespe. Se non bastano le ciglia ci sono le sopracciglia e gli occhiali da sole. All’inizio dell’occhio c’è il bulbo oculare che è una specie di seme dal quale è cresciuto l’occhio. Generalmente ogni persona ha due semi quindi due occhi. Se si stringono gli occhi si vede più preciso , se si allargano si vede tutto. Se l’occhio diventa rosso serve il collirio e significa che hai guardato troppa televisione. Quando la papilla si spegne significa che servono gli occhiali.

Voto: 8.65

GEOGRAFIA
Il deserto

Il Deserto è la nazione degli arabi. E’ fatto di sabbia e palme e non c’è nulla da bere. Per questo motivo gli arabi sono sempre in guerra con tutti, infatti cercano disperatamente l’acqua. Gli unici animali che ci sono nel deserto sono i cammelli perché nascondono dentro le gobbe il cibo. In quella davanti hanno l’acqua in quella dietro l’erba. Quando i marocchini ci montano sopra qualche volta nelle gobbe mettono anche i panini per loro. In mezzo al deserto ci sono le piramidi che sono dei monumenti per indicare agli arabi che sono quasi arrivati. Per andare nel deserto bisogna stare attenti a non avere le allucinazioni altrimenti si pensa di bere acqua mentre è sabbia. Nel deserto c’è sempre il sole e non c’è mai la nebbia e fa un caldo da morire.

Voto: 8.57

RELIGIONE
Gesù di Nazaret

Quando venne l’anno zero nacque Gesù. Era figlio della Madonna e dello Spirito Santo, ma San Giuseppe non lo seppe mai. Fu cresciuto in Israele e passò la vita a fare miracoli. Quello che preferiva era moltiplicare i pani e i pesci ai matrimoni. Resuscitò anche delle persone e curò molti malati ma a suo cugino Giovanni il Battista non volle riattaccare la testa che re Erode gli aveva tagliato. Ancora oggi non si capisce il perché di questo mistero. Siccome però stava esagerando con i miracoli, re Erode lo crocifisse insieme a due ladri. Però mentre i ladri morirono Gesù no, si svegliò nella tomba e scappò via facendo preoccupare la Madonna che andava tutti i giorni a portargli da mangiare. Dopo tre giorni andò da San Pietro e gli diede le chiavi di casa e da quel giorno nacque il cristianesimo.
Voto: 8.49