Le piscine nelle strutture extra alberghiere nella Regione Piemonte

REGIONE PIEMONTE – REGOLAMENTO
DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE 8 GIUGNO 2018, N. 4/R

Il Regolamento della legge sulle strutture extra alberghiere (affittacamere e bed & breakfast (B&B) avviati in forma non imprenditoriale) della Regione Piemonte, dal titolo REGOLAMENTO REGIONALE RECANTE: “CARATTERISTICHE E MODALITÀ DI GESTIONE DELLE STRUTTURE RICETTIVE EXTRALBERGHIERE, REQUISITI TECNICO-EDILIZI ED IGIENICO-SANITARI OCCORRENTI AL LORO FUNZIONAMENTO, NONCHÉ ADEMPIMENTI PER LE LOCAZIONI TURISTICHE (ARTICOLO 18 DELLA LEGGE REGIONALE 3 AGOSTO 2017, N. 13)”

La Regione Piemonte definisce in modo chiaro (finalmente, potremmo dire) le caratteristiche e la tipologia delle piscine delle strutture che non vengono solitamente considerate delle vere e proprie strutture alberghiere: i B&B e gli affittacamere.

L’art.18, che si occupa dei requisiti delle piscine in queste strutture, recita:

1. Ai sensi dell’Accordo Stato-Regioni del 16 gennaio 2003 le piscine delle strutture turisticoricettive extralberghiere sono classificate in categoria a/2 – piscine ad uso collettivo – e sono gestite nel rispetto dell’accordo medesimo.

Si parte da qui, per definire le responsabilità, i requisiti ed i controlli, che sono tutti elencati nel medesimo articolo. Scarica il documento

Ricordiamo che la Regione Piemonte ha già emanato anche il regolamento per le strutture alberghiere e per gli agriturismi, che contengono le relative disposizioni sulle piscine.

Scarica tutti i documenti