Le auto e le piscine, fascino e pericoli – Progettazione costruzione e manutenzione piscine, legislazione, corsi e informazioni

Le auto e le piscine, fascino e pericoli

 

Guidare un auto è pericoloso, ma non per questo si smette di farlo e, soprattutto, di amare la guida. Personalmente adoro fare lunghi viaggi in macchina, ma ogni volta che salgo, e mentre guido, penso che potrebbe accadere qualcosa di spiacevole.

Il pericolo della guida in auto è ben noto e su questo argomento si tengono convegni, si organizzano campagne di sensibilizzazione i cui contenuti sono spesso molto crudi e diretti. Si insegna ai bambini a scuola ad osservare i limiti di velocità (quante volte i miei figli da piccoli mi hanno rimproverata mentre guidavo…!) e a rispettare il codice della strada.

Qualcuno forse ritiene quaesto sforzo di sensibilizzazione dannoso per il mercato delle auto?

Quanto investono le aziende automobilistiche nel settore delle sicurezza? E ritengono forse che questi soldi siano mal spesi…?

No.

E invece perchè nel settore delle piscine si deve parlare sempre e solo di quanto è bella l’acqua (parliamone, avrei molto da dire sulla gran parte delle piscine che vedo) e di quanto è divertente starci a sguazzare dentro, senza poter parlare dei bambini che sono morti in queste ultime settimane?

LA PISCINA E’ PERICOLOSA, COSI’ COME E’ PERICOLOSA L’AUTO. Non si smette di guidare per questo, e non si smetterà di frequentare le piscine. Ma che il pericolo c’è ed è concreto va detto, altrimenti i morti saranno sempre di più in nome del solito denaro che va risparmiato e non speso in futili motivi tipo evitare che i bambini muoiano in acqua mentre si divertono. Che è un argomento che fa poco appeal per le vendite.

Se invece si investisse di più nella ricerca di nuovi prodotti e di nuove soluzioni, per aumentare la sicurezza in acqua, in tutti i sensi non solo riguardo l’annegamento, forse di piscine se ne venderebbero di più, perchè le mamme sarebbero meno preoccupate per la salute e la sicurezza dei propri bambini.

Una piscina resa sicura dal punto di vista igienico sanitario e nei confronti di ogni possibile pericolo di annegamento, di intrappolamento, è un posto meraviglioso dove stare. E’ uno splendido investimento.

Al contrario, una piscina pericolosa è… pericolosa, appunto. Non è piacevole.

A questo forse bisognerebbe pensare quando si affronta il problema del maketing: il pericolo per le possibili vendite non è dire che la piscina è pericolosa, ma non dirlo o, peggio, fingere che quella che si vuole vendere sia sicura. Dire invece la piscina è potenzialmente pericolosa, ma la mia investe in sicurezza più della concorrenza” è un grande valore aggiunto.

Mentre ci riflettete, date una occhiata a questo articolo. E pensate che siamo solo a metà estate. QUI