Inizia l’estate, una serie di incidenti in piscina – 2014

Una bimba di 9 anni rischia di annegare in una piscina privata a Montecavolo, Reggio Emilia, durante una festa di compleanno. E’ grave. Leggi QUI

Un uomo di 67 anni cade in piscina per un malore e viene immediatamente soccorso dal bagnino a Giussago (PV), ma le sue condizioni restano gravi. Leggi QUI

Ad Arezzo una bambina di 9 anni viene salvata dal bagnino da una condizione di estremo pericolo: mentre frequentava un corso di nuoto le è scivolata di mano la tavoletta e per di più teneva in bocca un Chewing gum che le ha orstuito la trachea. Leggi QUI

A Fontanarossa un ragazzo di 15 anni è ricoverato in serie condizioni dopo aver rischiato di annegare per recuperare un pallone in piscina, non sapendo nuotare. E’ stato soccorso dagli amici. Leggi QUI

Ad Abissola Marina i capelli di una bambina rimangono impigliati nella prese di aspirazione immerse, viene salvata dal bagnino. Leggi QUI

A Pescara un bimbo di 6 anni ingerisce dell’acqua scendendo da uno scivolo. Viene soccorso da un rianimatore e trasportato all’ospedale dal personale del 118, dove gli viene diagnosticata una sindrome da annegameto. Leggi QUI

Un bimbo di 4 anni muore nella piscina comunale di Cosenza. I gestori dell’impianto sostengono che il bambino sia morto per un malore e non per annegamento. Leggi QUI

All’Acquaworld di Concorezzo un bimbo di 6 anni, in gita con l’oratorio, perde i sensi sott’acqua. Solo il pronto intervento di una bagnina della struttura ha permesso che si evitasse il peggio. Leggi QUI

A Lentate sul Seveso dodicenne si tuffa di testa nella piscina dei bambini: soccorso immediatamente sembra non aver riportato lesioni gravi. Leggi QUI

A Calcinato, Brescia, un bambino di due anni sfugge dalla sorveglianza dei genitori e si tuffa in piscina. Le sue condizioni sono gravi. Leggi QUI

Due bagnini fanno sì che non si consumi una tragedia nella piscina di Pincardini di Sansepolcro, dove un bambino rischiava l’annegamento in seguito a un malore. Leggi QUI

A Mira, Venezia, una bimba di 4 anni rischia di annegare al Centro Nuoto di Stra e solo l’intervento del personale sventa la tragedia. Leggi QUI

A Lucca, nella piscina ITI Fermi, un ingegnere della zona si sente male e rischia di annegare. Un’istruttrice si accorge dell’accaduto, recupera l’uomo e dopo una manovra di BLS inefficace salva l’uomo utilizzando il defibrillatore che la piscina aveva in adozione. Leggi QUI

Cade nella piscina gonfiabile di casa un bambino di 4 anni a Marsala. Ricoverato in gravi condizioni all’ospedale Di Cristina, il piccola Mathias non ce l’ha fatta. Leggi QUI

A Calasetta un bimbo nigeriano annega nella piscina della casa in cui la madre faceva le pulizie. La comunità è sotto shock. Leggi QUI.

Trovata morta dal compagno nella piscina di casa una giovane donna di Collazzone. E’ stata aperta un’indagine sulla morte, che sembra essere avvenuta per annegamento. Leggi QUI.

Un bimbo di 3 anni, nel palermitano, cade in piscina e muore mentre i genitori stanno pranzando. Gli inquirenti stanno ora cercando di fare luce sugli ultimi momenti di vita del piccolo Daniele. Leggi QUI.

Grave un ragazzo senegalese di 16 anni che ha perso i sensi in piscina a Castrocaro in seguito ad un malore. Il bagnino della struttura ed il medico sono stati di fondamentale importanza, in quanto hanno provveduto a rianimare il ragazzo con una manovra durata più di mezz’ora. Leggi QUI.

Spoleto: una bambina di otto anni rischia l’annegamento, salvata dal bagnino versa in condizioni molto gravi all’ospedale di Ancona. Leggi QUI.

Una bambina di 10 anni rischia di annegare a Riolo Terme, salvata dal bagnino è grave. Leggi QUI

Un bimbo di soli 2 anni e mezzo rischia l’annegamento ad Arenzano, nella piscina condominiale. Le sue condizioni sono gravi ma non sembra essere in pericolo di vita. Leggi QUI.

Un signore di 74 anni decide di entrare in piscina per avere sollievo dall’afa: colto da un malore annega. L’allarme è stato dato dal vicino la mattina dopo, quando ormai non vi era più nulla da fare. Leggi QUI.

A Cingoli, Macerata, un uomo di 46 anni è vittima di un malore nella piscina della propria villa. Nonostante gli ospiti abbiano provveduto a chiamare subito soccorsi, l’uomo è stato estratto dalla piscina ormai privo di vita. leggi QUI.

Fuori pericolo un bimbo di 3 anni che ha rischiato di annegare in piscina ad Agrigento. A dare l’allarme i genitori. Leggi QUI.

Un signore di 83 anni scivola a bordo piscina di un hotel di Abano, sbatte violentemente la testa e muore tre giorni dopo. La figlia, sconvolta, sta valutando di fare causa alla struttura. Leggi QUI.

A Pontremoli un ragazzo di 14 anni cade in piscina ed emerge in fin di vita. Ogni cura è stata vana: è morto tre giorni dopo. Nonostante la grave perdita, i genitori hanno decido di autorizzare l’espianto degli organi, garantendo la salvezza di altre quattro giovani vite. Leggi QUI.

A Catania un bimbo di 7 anni di origini cinesi è caduto in piscina. Le sue condizioni sono gravi, ma non sembra essere in pericolo di vita. Leggi QUI.

A S. MArco ai Monti un giovane ventenne si tuffa in piscina e si sente male. A salvargli la vita una ragazza di 22 anni. Leggi QUI.

In pennsylvania tre ragazzi fanni il bagno durante un temporale. Un fulmine colpisce la piscina: ricoverati in ospedale uno di loro non ce l’ha fatta. Leggi QUI.

A Venezia un bimbo di 8 anni ha rischiato di annegare: decisivo l’intervento del bagnino. QUI