I lavoratori autonomi nei cantieri delle piscine – Progettazione costruzione e manutenzione piscine, legislazione, corsi e informazioni

I lavoratori autonomi nei cantieri delle piscine

 

Anche nel settore della costruzione di piscine è diffusa l’abitudine di utilizzare imprese artigiane senza dipendenti invece di assumere lavoratori che potrebbero, in situazioni di scarso lavoro, dover essere licenziati.

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha diffuso una circolare nella quale illustra agli organi ispettivi quali sono gli elementi determinanti per considerare dipendente un lavoratore che viene dichiarato autonomo.

Secondo lISTAT nel 2011 sono stati censiti nei cantieri 1.039.000 lavoratori autnomi a fronte di 986.000 lavoratori subordinati.

In particolare, va rilevato il possesso da parte della impresa autonoma di tutti i macchinari necessari per eseguire il lavoro. Elemento determinante è la monocommittenza, cioè fatture provenienti da un unico cliente.

La circolare inoltre raccomanda di porre particolare attenzione agli artigiani ingaggiati non per lavori di finitura ma per lavori strutturali quali getto di fondamenta, legatura del ferro, eccetera.

Per scaricare la circolare clicca QUI.