Aumenta l'energia elettrica da fonti rinnovabili, aumenta la bolletta – Progettazione costruzione e manutenzione piscine, legislazione, corsi e informazioni

Aumenta l’energia elettrica da fonti rinnovabili, aumenta la bolletta

L’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas ha trasmesso al Parlamento una relazione riguardante lo stato del mercato energetico nazionale, dalla quale trapela una giustificata preoccupazione in merito alle conseguenze sulle bollette causate dal sistema degli incentivi oggi in vigore. Nel 2009 gli italiani si sono fatti carico di una spesa complessiva pari a 2,5 miliardi di euro per finanziare la costruzione e l’entrata in funzione di nuovi impianti, cifra lievitata a 3,4 miliardi nel 2010 e che potrebbe raggiungere quest’anno i 5,7 miliardi. A gravare sul bilancio anche l’inclusione nel CIP6 delle fonti assimilate e degli inceneritori per lo smaltimento dei rifiuti (o termovalorizzatori, per usare un termine più edulcorato), con 0,78 miliardi di euro prelevati dalle bollette nel 2010 per quanto riguarda esclusivamente le rinnovabili, 1,8 miliardi considerando anche le assimilate.

Sotto osservazione anche la distribuzione dei cosiddetti Certificati Verdi e degli incentivi al fotovoltaico, che in un solo anno sono passati da 300 milioni di euro del 2009 a 826 milioni registrati nel 2010. Secondo la relazione dell’Authority, se i 180.000 impianti preventivati lo scorso anno dovessero effettivamente entrare in funzione entro il mese di giugno, l’Italia raggiungerebbe con largo anticipo gli obiettivi relativi al fotovoltaico fissati per il 2020, ma con il rischio di dover gestire in futuro tecnologie più costose e meno efficienti rispetto a quelle che verranno presumibilmente sviluppate nei prossimi anni.

Leggi la relazione dell’Autorità