ANAC incentiva le segnalazioni anonime di episodi di corruzione

Si chiama whistleblowing e consiste nell’inviare alla Autorità Anticorruzione presunti illeciti in forma anonima

Con un comunicato pubblicato il 5 settembre 2018, il Presidente Raffaele Cantone chiarisce quali sono le modalità di trasmissione delle segnalazioni, le garanzie a tutela dell’anonimato del segnalante, e le modalità di gestione da parte delle Amministrazioni.

Indicazioni per la miglior gestione delle segnalazioni di illeciti o irregolarità effettuate dai dipendenti pubblici nell’interesse dell’integrità della pubblica amministrazione, ai sensi dell’art. 54-bis,del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 (c.d. whistleblowers)

L’ANAC ha predisposto una bozza di Regolamento mediante il quale trattare le segnalazioni e lo ha sottoposto ad una consultazione online, con la possibilità di inviare osservazioni entro la data del 30 settembre.

https://www.anticorruzione.it/portal/public/classic/Servizi/ServiziOnline/SegnalazioneWhistleblowing