ProfessioneAcqua

Carrobbio 200
Coperture telescopiche per piscine da Aquanova

Lo studio di fattibilità iè indispensabile nel momento in cui è necessaria l’ottimizzazione delle risorse e delle potenzialità di sviluppo di un centro sportivo, che sia di nuova realizzazione oppure già esistente. 

Ciò si realizza attraverso l’analisi della realtà in cui verrà situato l’impianto e l’individuazione del più adatto tra i possibili interventi da porre in atto per raggiungere il fine prefissato.

La consulenza si sviluppa attraverso una prima fase di studio del territorio e della situazione specifica locale, quindi di acquisizione di dati, ed una seconda fase di costruzione teorica e di produzione di elaborati.

La prima fase richiede uno o più sopraluoghi per verificare il più approfonditamente possibile la realtà locale, che comprende in primo luogo l’analisi numerica del bacino d’utenza ma anche lo studio delle abitudini sociali e la consistenza delle possibilità di indirizzare queste ultime nella direzione voluta. Ciò a dire che il semplice esame statistico della popolazione sulla base dei dati Istat non è sempre sufficiente per derivare il possibile volume dei fruitori di un centro sportivo, poiché vi sono alcune situazioni specifiche che possono influenzare anche di molto i dati statistici di frequenza riferiti a livello nazionale.

Se, infatti, può risultare relativamente agevole calcolare le spese di un impianto sportivo, è molto meno facile dedurne le entrate.

Una volta raccolti i dati necessari, questi vengono elaborati per giungere a delle previsioni di entrate e di spesa, che tengano conto degli investimenti compiuti e del piano di ammortamento degli stessi.

Allo scopo di ottimizzare la rendita degli investimenti compiuti si potranno formulare suggerimenti sul piano sia strutturale che gestionale.

Raccolta dati

• Verifica delle intenzioni e degli orientamenti della Proprietà;

• Verifica della tipologia della realtà radicata nel territorio (associazionismo, imprenditoria privata, incidenza delle realtà gestite direttamente dagli enti pubblici, ecc.);

• Verifica dello sviluppo sul territorio di nuove discipline ed abitudini sportive e ludico-estetiche (palestre, fitness, centri benessere, estetiste, ecc.);

• Verifica della disponibilità o meno di personale qualificato sul territorio e delle retribuzioni medie praticate.

Per la raccolta dei dati si prevede almeno un sopralluogo, necessario per:

• colloquio con la Proprietà;

• visita ai centri sportivi vicini;

Analisi dei dati

• Analisi del bacino d’utenza sulla base dei dati ISTAT;

• Analisi dei Centri Sportivi natatori situati nei Comuni confinanti;

• Analisi della frequenza e della tipologia di utenza relative agli impianti sportivi similari situati nel territorio limitrofo;

• Analisi dei prezzi praticati dai centri sportivi limitrofi;

• Analisi delle possibili forme di gestione del Centro Sportivo con particolare riguardo a possibili subappalti di servizi (pulizia, ristorazione, ecc.) anche in base alla verifica effettuata sulla disponibilità ed il costo del personale;

• Analisi delle possibile modifiche al progetto al fine di ottimizzarne la gestione.

Stesura degli elaborati

• Calcolo del bacino d’utenza teorico;

• Inserimento di eventuali correzioni derivanti dall’analisi del territorio;

• Calcolo dell’incidenza degli impianti limitrofi tenendo conto dell’analisi effettuata sugli stessi;

• Redazione di un piano economico relativo alla gestione degli impianti comprendente l’analisi delle spese e i possibili ricavi ;

• Piano di ammortamento dell’eventuale mutuo;

• Calcolo delle possibili variazioni in base a differenti ipotesi gestionali.

Per contattarci clicca QUI.

Iscrizione newsletter

Iscrizione Newsletter

Per rimanere sempre aggiornato, iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti

Lavora con noi

Per la tua Pubblicità

Novità dai nostri espositori