Santiago del Cile, bambina risucchiata da una presa di aspirazione

Come spesso accade è difficile ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente dalgli articoli apparsi sui giornali, che parlano di un inizio delle operazioni di pulizia da parte dei bagnini quando ancora molte persone si trovavano in acqua.

La cosa certa è che una ragazzina di 12 anni è rimasta bloccata sott’acqua da una presa di aspirazione immersa (la presa di fondo? l’aspirafango?) e che è stata rianimata dopo, pare, otto minuti sott’acqua. Si è ripresa in ospedale e sta bene, ma i genitori infuriati mibacciano querele.

Leggi l’articolo QUI