Balneari in agitazione, non c'è pace per il rinnovo delle concessioni – Progettazione, consulenza, formazione nel settore delle piscine

Balneari in agitazione, non c’è pace per il rinnovo delle concessioni

 

La direttiva dell’Unione Europea 2006/123/CE, conosciuta come direttiva Bolkestein, è una direttiva della Unione Europea presentata nel febbraio 2004, ed approvata ed emanata nel 2006.

Venne così detta dal nome del commissario europea che ha curato e sostenuto questa direttiva, che per semplicità viene indicata con il suo nome.

Il recepimento delle direttive europee è un atto dovuto per tutti gli Stati della Unione, ma questo specifico argomento sta suscitando, da anni, molte polemiche. In special modo sono da tempo in rivolta i gestori degli stabilimenti balneari, che potranno essere affidati in concessione solo tramite gara e non più attraverso proroghe decennali così come avviene ora. Finora solo la Regione Toscana ha proceduto ad emanare una propria legge in materia (vedi) che però è stata impugnata dallo Stato Italiano.

La protesta delle categorie dei balneari riguarda l’immobilità del Governo, che non procede ad emanare una direttiva centrale e non concede alle Regioni di provvedere autonomamente, forse anche in attesa dell’esito del referendum Costituzionale.